I RAGAZZI DEL '53
MEDAGLIA D'ORO AI CADUTI DEL '53
A Trieste il 5 e 6 novembre 1953 sono caduti sotto il fuoco dell'esercito di occupazione alleato gli ultimi martiri per l'Italia.

 

La Lega Nazionale ringrazia il Presidente della Repubblica

 

Proponiamo il testo integrale della lettera di ringraziamento che il Presidente della Lega Nazionale ha inviato al Capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, all'apprendimento della notizia che il Presidente della Repubblica aveva concesso le Medaglie d'Oro alla memoria ai sei Caduti del 1953, i Martiri della Lega Nazionale.

Signor Presidente,

mi permetto rivolgermi ancora a Lei, questa volta per esprimerLe tutta la nostra gratitudine per l’avvenuto conferimento della Medaglia d’Oro alla memoria dei sei Caduti triestini del novembre 1953.

Quando, a nome della Lega Nazionale, avevo a Lei indirizzata la proposta di tale conferimento avevo ritenuto lecito fare appello alla Sua sensibilità per quei valori di appartenenza e di identità nazionale di cui i martiri del ’53 ( tutti soci della Lega Nazionale) erano sicuramente partecipi.

L’avere Lei autorevolmente accolto tale appello, costituisce per noi tutti impegno a proseguire su questa strada: quella che, nel pieno rispetto di ogni diversa identità, è pur tuttavia consapevole della nostra comune appartenenza alla nazione italiana. Crediamo, infatti, che solo la nostra fedeltà alla Patria Italia ci renderà capaci di essere fedeli alla Patria Europa. E siamo certi, in questo cammino, di poter contare sul Suo alto magistero.

Un grazie dunque di tutto cuore signor Presidente, da parte della Lega nazionale e mio personale. Un grazie nel quale ho il piacere e l’onore di trovarmi a fianco i famigliari dei sei Caduti, i quali mi hanno dato mandato di manifestarLe la loro soddisfazione e la loro gratitudine perché, sia pure a distanza di mezzo secolo, il sacrificio dei loro cari ha trovato così onorato riconoscimento da parte della Madre Patria.

Con i più deferenti ossequi.

Trieste, 25 ottobre 2004

IL PRESIDENTE

Paolo Sardos Albertini