Comunicati stampa
Libro sulla storia della Lega Nazionale giovedì 29 settembre. 
Comunicato - 24 settembre 2005


Su iniziativa della Lega nazionale e del Comitato provinciale dell'ANVGD di Gorizia, giovedì 29 settembre, con inizio alle ore 17.30, presso la Biblioteca Statale Isontina di Via Mameli a Gorizia la dott.ssa Antonella Pocecco presenterà il libro del dott. Diego Redivo "Le trincee della nazione: cultura e politica della Lega Nazionale (1881-2004)", sulla storia della Lega Nazionale, sodalizio nato nel 1891.

Alla manifestazione, introdotta dal Presidente di Gorizia Rodolfo Ziberna, interverranno anche l'autore e l'avv. Paolo Sardos Albertini, presidente della Lega Nazionale di Trieste.

La Lega Nazionale nasce nel 1891, sotto l'impero austroungarico, avendo per scopo statutario "di promuovere l'amore e lo studio della lingua italiana e soprattutto l'istituzione ed il mantenimento di scuole italiane entro i confini dell'impero nei luoghi di popolazione mista, specialmente sul confine linguistico."
Con questi fini la vecchia Lega ha operato con il contributo dei suoi soci, che nel 1914 erano ben 45.000, suddivisi in 177 gruppi.
All'epoca il patrimonio era costituito da 76 scuole, tra materne ed elementari. Inoltre la Lega sovvenzionava altri 136 Istituti, 153 biblioteche circolanti e 250 borse di studio annuali.
Questo imponente patrimonio venne assorbito gradualmente dallo Stato e nel 1929 ricreatori e doposcuola passarono all'Opera Nazionale Balilla. Le altre scuole vennero cedute a comuni e province.

Sotto la spinta dei giovani dell'A.G.I. nel 1946 rinasceva la Lega Nazionale a Gorizia con quasi 3.900 soci, destinati successivamente ad aumentare largamente.
Nel corso di questi anni la Lega ha svolto un'intensa attività culturale, mediante la pubblicazione di decine di libri, l'organizzazione di conferenze, convegni, manifestazioni anche di piazza.

Particolarmente intensa è stata l'attività volta a rafforzare la cultura italiana, anche attraverso l'opposizione ad alcune leggi nazionali che avrebbero potuto comprometterla.
Gran parte dei suoi dirigenti, per l'opera ed impegno profuso nel sociale, hanno indissolubilmente legato il proprio nome a quello della Città.

E' grazie a loro ed anche a loro nome che la Lega Nazionale di Gorizia dona questa videocassetta alla Città ed ai Cittadini, al fine di diffondere i tutta Italia ed all'estero la conoscenza delle sue vicende e della sua cultura, scrivendo pagine di storia che pochi finora hanno avuto il coraggio di scrivere o divulgare.

 

Il Presidente
Rodolfo Ziberna

 

Altre informazioni sul libro