PIENO APPOGGIO ALLA RICHESTA DI REVOCA DELLE ONORIFICENZE

Stampa

            L’avv. Paolo Sardos Albertini, Presidente della Lega Nazionale ha espresso pieno appoggio alla richiesta dell’Unione degli Istriani e del suo Presidente Massimiliano Lacota, di revoca delle onorificenze concesse a suo tempo dallo Stato Italiano a personaggi yugoslavi pesantemente implicati nei crimini degli infoibamenti ad opera dei partigiani comunisti di Tito.

            Il Presidente della Lega Nazionale ha sottolineato come tale revoca costituisca una sorta di “atto dovuto” specie dopo che la Legge n. 92/2004 ha ufficialmente sancito – con voto quasi unanime  del Parlamento Italiano – sia la verità storica di Foibe ed Esodo, sia i connotati tragici di tali vicende. Non è concepibile che lo Stato Italiano da un lato preveda ufficialmente il ricordo di tali tragedie nazionali e dall’altro mantenga il conferimento di alte onoreficienze ai criminali autori di tali misfatti.

            Il Presidente Sardos Albertini ha formulato l’auspicio che la richiesta dell’Unione degli Istriani trovi sollecito accoglimento, anche nel doveroso rispetto della sensibilità delle vittime e dei loro familiari.