• 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La militarizzazione dell'Anteguerra (1861 - 1915)

Negli anni precedenti alla Grande Guerra, l'intero corso del fiume Tagliamento venne potentemente fortificato dall'esercito italiano. Tale piazzaforte, che constava di circa quaranta siti corazzati lungo un' ampia area imperniata sul maggiore fiume friulano, era la conclusione del Progetto di Difesa dello Stato, il quale si proponeva offrire ai confini d'Italia una stabile "cerniera" difensiva.


VENERDI' 23 MARZO, ORE 20:30
CENTRO CULTURALE EX SCUOLA ROMEO BATTISTIG
Via Roma n°23, Ragogna.

Presentazione di

SITO INTERNET E
GUIDA INFORMATIVA
inerenti al Progetto Interreg 3/A
"I Luoghi della Grande Guerra nel Friuli Collinare"

Intervento introduttivo: Mirco Daffarra (Sindaco di Ragogna)
Esposizione illustrativa con proiezione digitale: Marco Pascoli (responsabile storico Progetto)

 

www.militaryhistoricalcenter.org

Commemorazione della Battaglia del Tagliamento che si terrà Domenica 26 Ottobre 2008.

La commemorazione è composta dalle seguenti manifestazioni:

ORE 9.00, piazza San Pietro di Ragogna: partenza gita inaugurale mulattiera di guerra las cengles sul Monte di Ragogna (escursione facile). Arrivo al forte del cavallino verso le 11:30.


Sabato 10 febbraio, a Ragogna, si è tenuta la ricorrente commemorazione dei Martiri delle Foibe, dell'Esodo giuliano-dalmata e dei Caduti per l'Italia. La giornata, come è stato documentato dal Messaggero Veneto stesso, si è svolta nella massima tranquillità, in un raro clima di rispetto e condivisione, che ha coinvolto le Scuole, le Associazioni, i Rappresentanti della Provincia e della Regione, l'Amministrazione comunale e alcuni esponenti del principale Gruppo di opposizione ragognese, in parte riconducibili a diversificate collocazioni politiche ma accomunati dal medesimo senso civile.

Tuttavia, è con amarezza che devo segnalare il negativo atteggiamento esibito nei confronti della Giornata del Ricordo da taluni membri della seconda lista d'opposizione locale, legati alla sinistra radicale. In linea con la politica negazionista ancora promossa da determinati ambienti, essi non solo non hanno aderito alla solennità, ma si sono lanciati in un'improbabile polemica vertente sulla presenza alle celebrazioni di alcuni ragazzi "con i capelli rasati e vestiti in scuro" .

Ora, che ognuno sia libero di indossare i capi d'abbigliamento prediletti, risulta del tutto evidente. Altrettanto lampante si avverte l'inaccettabilità del costume, tipico di certi maestri di democrazia militanti in partiti apertamente comunisti, di discriminare, causa il loro look, delle persone comportatesi in maniera ineccepibile. Non si capisce davvero perché da tale area si insista ad arrampicarsi sui pretesti più kafkiani per tentare di delegittimare la memoria di quei tragici eventi…

Detto ciò, mi sento in dovere di ringraziare pubblicamente tutti i partecipanti alle celebrazioni del 10 Febbraio e di invitarli caldamente ad intervenire ancora in qualsiasi iniziativa di proprio interesse, non curandosi di speculazioni tanto puerili.

Marco Pascoli

Delegazione del Friuli - Delegazion dal Friûl

> Il Comune di Tolmezzo ha deliberato l'intitolazione a "Largo Vittime delle Foibe ed Esuli di Istria, Fiume, Dalmazia ed Alto Isonzo". Appena avremo altre informazioni le pubblicheremo su queste pagine

> Ricordo dell'Anniversario della nascita dello Stato Unitario Italiano (1861) e in memoria di tutti i Caduti sabato 15 marzo 2008 a Ragogna


> Spignon: commemorazione in onore dei difensori del confine orientale

> C'è un'aquila che volteggia sopra di noi - Il simbolo dell'aquila da secoli è presente negli stemmi e delle insegne del Friuli (di Andrea Rossi)

> A Taipana anche lo Stato celebra il IX Korpus (di Marco Pascoli)

> Riflessioni sull'eccidio di Stremiz (di Marco Pascoli)

> La Grande Guerra nel Friuli collinare (di Marco Pascoli)

> I graffiti della Grande Guerra (di Marco Pascoli)

> I conti non tornano: quanti soldi agli sloveni?

> No alla slavizzazione di Cividale - anche in formato pdf

> No a la sclavizazion di Cividât - anche in formato pdf

> Commento giuridico a prima lettura della Proposta di Legge Costituzionale d’iniziativa del Consiglio Regionale con esclusivo riferimento ai più significativi nodi problematici inerenti la tutela e la promozione delle lingue minoritarie  - dott. Luca Campanotto

> Slavofoni due quartieri di Gorizia

> A Gorizia si omaggia il poeta antiitaliano

> Bilinguismo nell'italianissima Ronchi dei Legionari - gennaio 2007

> L'inaugurazione della delegazione friulana

> La Lega Nazionale al "Colle" articolo da "Il Gazzettino"

> Politica e linguistica: la Slavia "veneta" (di Massimiliano Verdini)

> Strumentalizzazione della Giornata del Ricordo

> Difendiamo il nostro diritto di ricordare - da il Gazzettino 7/2/06

> La delegazione friulana presenzia al Natale di Roma - 21 aprile 2006 di Francesco Brocchi

> 4 novembre: il Sindaco di Ragogna ricorda i Caduti per la libertà, dalla Grande Guerra all'Afghanistan

> Festa dello sport a Ragogna - 2 e 3 giugno 2007

> Corsi di formazione per gli esperti della Grande Guerra - il comunicato del Comune di Ragogna

Pagina 3 di 3

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

I Giovani della Lega nazionale

 

 

Vuoi partecipare alle nostre attività? Vuoi collaborare con la Lega nazionale? Ha i voglia di portarci le tue idee, di mettere a frutto le tue capacità?

 

carto3pic

 

Il gruppo Giovani (18 ai 35 anni) si incontra

presso la sede di Via Donota 2

scrivici o chiamaci!