• 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMUNICATO STAMPA
La Kersevan e la Cernigoj uccidono una seconda volta le vittime delle foibe  con una operazione di sciacallaggio partitico.


Venerdì (ore 17 presso la Provincia di Gorizia) verrà presentato a Gorizia il libro “Foibe. Revisionismo di Stato ed amnesie della Repubblica” da parte di Alessandra Kersevan e Claudia Cernigoj.
Le tesi delle autrici sono arcinote: nelle foibe sono finite alcune centinaia di persone, per giunta colpevoli di essere stati fascisti rei di chissà quali reati, tesi che nessuno storico naturalmente ha mai preso in considerazione.
Per decenni si è voluta negare l’esistenza delle foibe. E’ stata finalmente approvata da tutto il Parlamento una legge cosiddetta bypartisan, ovvero da tutti i partiti, dalla destra alla sinistra, eccezion fatta per una decina di parlamentari (su oltre 900) di estrema sinistra, che sogna probabilmente ancora rivoluzioni, dittature del proletariato e bombe molotov.



L’ANPI di Gorizia ultimo baluardo di vecchie divisioni antistoriche

Nel comunicato stampa emesso dall’Assemblea della Sezione di Gorizia dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, tra l’altro si stigmatizza la “reviviscenza nazionalistica ed antislava di vasti settori cittadini, tra i quali brillano la Lega nazionale e l’Associazione degli esuli.”



Normal 0 14

Presentazione del libro “Bùli Mùli” di Dario Marangotto e serata culturale “Xè solo opera buffa!”

Giovedì 28 maggio, ore 17.30 , “Casa Ascoli” di Via Ascoli

Ed ecco il quinto libro di poesie in dialetto goriziano del poeta Dario Marangotto, edito dalla Lega Nazionale di Gorizia con il contributo finanziario del Comune di Gorizia e la collaborazione della Biblioteca Statale Isontina, che ospita la presentazione, ed il Comitato provinciale di Gorizia dell’ANVGD.

L’opera è arricchita anche da belle cartoline d’epoca raffiguranti luoghi goriziani ed isontini, oltre che da opere del pittore autodidatta goriziano Mario Lipovscek.

Sarà proprio l’Autore, nel corso del momento culturale che seguirà, ad interpretare diverse sue poesie, accompagnato dalla chitarra di Fausto Napoletano e dalla proiezione di diapositive di Tullio Marega e Gigliola Colausig.

Il Presidente

Rodolfo Ziberna

Soggiorno a Lussinpiccolo in giugno con ANVGD e Lega Nazionale Gorizia

Da sabato 20 a sabato 27 giugno, come consolidata tradizione, ANVGD e Lega Nazionale di Gorizia organizzano il tradizionale soggiorno di una settimana a Lussinpiccolo (Isola di Lussino) in un hotel a 4 stelle completamente rinnovato, dotato di aria condizionata, camere con Tv, piscina interna ed esterna, jacuzzi, a pochi metri da una spiaggia premiata dalla Bandiera blu, attrezzata e costituita da lastre di roccia o sabbia mista a ghiaia, fitness, lunghi percorsi per passeggiate e bicicletta a noleggio, ecc, con possibilità di numerose gite.


Lunedì 18 maggio il prof. Fulvio Salimbeni presenterà in prima nazionale il libro“1915-1918. LA LIBERAZIONE ITALIANA DI GORIZIA, TRIESTE E TRENTOdi Giorgio Geromet


 

 

La Lega Nazionale di Gorizia, unitamente al Comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia promuovono la presentazione in prima nazionale dell’ultimo libro di Giorgio Geromet “1915-1918. La liberazione italiana di Gorizia, Trieste e Trento. Fronte Carso-Isonzo, Udine e Piave”, che avrà luogo lunedì 18 maggio alle ore 17.30, presso il Ridotto del Teatro “G. Verdi” di Gorizia.

Dopo una introduzione del Presidente dei due sodalizi Ziberna sarà lo storico prof. Fulvio Salimbeni a contestualizzare ed illustrare i contenuti del libro, edito dalle Edizioni Luglio di Trieste.

Giorgio Geromet, storiografo ed artista goriziano d’adozione, ha già pubblicato ”Le battaglie dell’Isonzo e la presa di Gorizia”, “Carso 1915-1918, Gorizia e Trieste italiane.” , “Giuliani e friulani nell’evoluzione della motorizzazione”, “Aquileia, la grande metropoli romana”, “Come eravamo. Case tipiche del Friuli-Venezia Giulia”, “Nobiltà della Contea. Palazzi, castelli e ville a Gorizia, in Friuli ed in Slovenia”.

In modo avvincente Geromet, attraverso anche brani di diari di guerra e diverse testimonianze, nelle 400 pagine del libro narra delle vicende belliche di Gorizia e dell’Isontino, con una ricchissima offerta di fotografie e disegni illustrativi. Un modo diverso ed assai efficace per illustrare i drammatici accadimenti bellici.

Oltre alle centinaia di fotografie sono pubblicate le foto e le descrizioni di moltissime medaglie militari italiane ed austroungariche.

Attraverso immagini, medaglie e memorie si ripercorrono le tappe dell’eroiche gesta di tutti i Reggimenti.

Il 25 aprile, festività nazionale per ricordare la liberazione dal fascismo e dal nazismo, nella Venezia Giulia, diversamente che nel resto del Paese, ha coinciso non con una liberazione bensì con una brutale occupazione delle truppe comuniste del maresciallo Tito.


Domenica 22 Febbraio - ore 11.30
Intitolazione “Salita Norma Cossetto”

La Salita nel quartiere della Campagnuzza – il cosiddetto Villaggio dell’Esule –che collega Via San Michele (angolo Via Pola) con Via del Carso (angolo Via del Pasubio) sarà intitolata dall’Amministrazione municipale a Norma Cossetto, alla presenza della sorella Licia e dello storico Marco Pirina.
Norma Cossetto, studentessa universitaria, nell’ottobre del 1943, allora 23enne, venne catturata, stuprata, seviziata, uccisa ed infoibata dai partigiani del maresciallo Tito. Nel 2005 il Capo dello Stato le conferì la Medaglia d’oro al merito civile, con la seguente motivazione: «Giovane studentessa istriana, catturata e imprigionata dai partigiani slavi, veniva lungamente seviziata e violentata dai suoi carcerieri e poi barbaramente gettata in una foiba. Luminosa testimonianza di coraggio e di amor patrio.».
Norma, prima di iscriversi all’Università di Padova studiò per tre anni a Gorizia, dove si diplomò.

Nel 2009, per ricordare il 90° dell'impresa di Fiume, la Sezione di Gorizia della nostra LEGA NAZIONALE intende editare un libro su D'Annunzio e Gorizia (precisamente tutta la provincia di Gorizia), grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia (co-editore “Edizioni della Laguna”).

Stiamo cercando tutto ciò che potrebbe essere di interesse per questa pubblicazione:  notizie sulle visite del vate a Gorizia, lettere in cui viene citata Gorizia o altri comuni della provincia isontina, fotografie, aneddoti, amicizie, ecc.

Per chi voglia aiutarci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Mostra_Stampe_Grande_Guerra_20nov08E’ stata inaugurata presso la Sala III Armata del Museo del Sacrario di Redipuglia, la mostra di cartoline e stampe dei monumenti e cimiteri militari della Grande Guerra.

L’esposizione è stata allestita dalla Lega Nazionale di Gorizia, dalla Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Gorizia e dalla Sezione di Gorizia dell’Associazione Nazionale Alpini, con il patrocinio e collaborazione della provincia di Gorizia.


Domenica 14 dicembre presso il Ristorante “Internazionale” di Via Trieste, 173 a Gorizia –avrà luogo il tradizionale Pranzo di San Tommaso, destinato a soci e simpatizzanti dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e della Lega Nazionale di Gorizia, a base di piatti istrodalmati.


Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

I Giovani della Lega nazionale

 

 

Vuoi partecipare alle nostre attività? Vuoi collaborare con la Lega nazionale? Ha i voglia di portarci le tue idee, di mettere a frutto le tue capacità?

 

carto3pic

 

Il gruppo Giovani (18 ai 35 anni) si incontra

presso la sede di Via Donota 2

scrivici o chiamaci!