Gli esuli ricordano il Cav. Fulvio Bracco, grande patriota istriano

Stampa

Il responsabile della delegazione milanese della Lega Nazionale e Vicepresidente del Comitato di Milano dell'ANVGD, Gianantonio Godeas, ha commemorato nella Chiesa di S. Fedele a nome di tutti gli Istriani, Fiumani e Dalmati, residenti in Italia o sparsi per il mondo, ove li ha spinti la diaspora coatta dalla loro terra invasa, il Cav: Fulvio Bracco, grande patriota istriano.

Gli italiani, d'Istria di Fiume e della Dalmazia sono orgogliosi di ricordare un figlio della loro terra, il Cav. FULVIO BRACCO. Siamo affettuosamente vicini alla famiglia del grande italiano scomparso e ricordiamo la sua figura di patriota istriano che seppe prodigarsi,oltre ogni aspettativa, nell'aiutare i profughi che dalla sua terra invasa, si rifugiavano nella madre Patria attonita da tanta disperazione, trovando un affettuoso abbraccio ed un aiuto sicuro.

FULVIO BRACCO, nato nel 1909 in Istria a Neresine, nell'isola di Lussino, fu internato in Austria con la famiglia poiché sostenitrice dell'italianità dell'Istria. Dopo lo scoppio della Prima guerra mondiale i Bracco si rifugiarono a raggiunsero Milano, dove fondarono nel 1927 l'omonima azienda. Nel 1963 fu nominato cavaliere del lavoro e nel 1988 ha ricevuto la Medaglia d'oro dal Comune di Milano. Fulvio Bracco è stato inoltre Presidente Fondatore del CIRCOLO GIULIANO DALMATA DI MILANO, ove grazie a lui gli esuli trovarono un punto di ritrovo per ricordare la loro terra perduta.

Il presidente del Comitato di Milano della Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Piero Tarticchio, istriano e figlio di infoibati, porge alla figlia Dott.ssa Diana Bracco e a tutta la famiglia Bracco, le più sentite condoglianze per la scomparsa del compatriota ed infaticabile imprenditore neresinotto, cav. del lavoro Fulvio Bracco, che purtroppo sul sito della Presidenza della Repubblica risulta croato poiché nato a NERESINE, Croazia ! Ancora molti non conoscono purtroppo la nostra storia.