GIORNO DEL RICORDO: NUOVE INIZIATIVE A CALALZO

Stampa

Per il giorno del Ricordo 2013, istituito al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle Foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati", il Comune di Calalzo di Cadore in collaborazione con la Lega Nazionale Delegazione di Belluno ha promosso una serie di eventi che culmineranno la sera di mercoledì 21 febbraio p.v. con l'intervento dello storico Guido Rumici sul tema:"Tra storia e memoria: il dramma del confine orientale d'Italia". La conferenza, che si terrà presso l'Aula consiliare del Comune con inizio alle ore 20.30, coinciderà con l'intitolazione della medesima Aula alla martire Norma Cossetto, seviziata e infoibata nell'ottobre 1943 da un gruppo di partigiani e insignita della medaglia d'oro al valor civile con la seguente motivazione: «Giovane studentessa istriana, catturata e imprigionata dai partigiani slavi, veniva lungamente seviziata e violentata dai suoi carcerieri e poi barbaramente gettata in una foiba. Luminosa testimonianza di coraggio e di amor patrio».

Il giorno dopo, giovedì 21 febbraio, alle ore 11.00 Guido Rumici parlerà agli studenti delle scuole medie dell'Istituto comprensivo di Domegge e Calalzo, sempre nel municipio di Calalzo.

Martedì 19 febbraio alle ore 11.00, invece, presso il Cinema Teatro San Giorgio di Domegge di Cadore avrà luogo la rappresentazione teatrale "Il sentiero del padre – Viaggio tra i segreti delle foibe carsiche", pensata prioritariamente per gli studenti delle scuole medie, ma aperta a tutta la cittadinanza. La manifestazione è organizzata dai Comuni di Calalzo e Domegge di Cadore, in collaborazione con l'Istituto comprensivo di Domegge di Cadore e la delegazione nazionale della Lega Nazionale.