• 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“La Dalmazia da Roma e Venezia all’Italia unita” mostra storico artistica

INGURAZIONE DELLA MOSTRA STORICO ARTISTICA "LA DALMAZIA DA ROMA E VENEZIA ALL'ITALIA UNITA"

A cura della Fondazione Rustia Traine si terrà una mostra su "LA DALMAZIA DA ROMA E VENEZIA ALL'ITALIA UNITA"che sarà inaugurata mercoledì 16 novembre alle ore 18,00 p.v. nel Civico Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata di via Torino 8 in Trieste.

Il noto pittore zaratino Secondo Raggi Karuz donerà al presidente dell'Irci prof. Lucio Del Caro due quadri che riproducono due momenti storici poco noti e controversi:

l'iconografia del generale romano Marcellino a re di Dalmazia (461 d.C) e l'uccisione nell'odierna Spalato di Giulio Nepote, ultimo imperatore romano d'Occidente (480 d.C)

Il presidente della Fondazione Renzo de'Vidovich illustrerà le finalità della mostra che intende sollecitare gli studiosi italiani a riprendere le ricerche sulla lingua illirica parlata soprattutto dalle popolazioni stanziate in tutta la costa adriatica della Penisola, la centralità della Dalmazia negli ultimi secoli dell'Impero e lo spostamento di quattro anni della fine dell'Impero romano d'Occidente e conseguentemente delle date convenzionali legate a questo evento come la fine dell'Evo antico e l'inizio del Medioevo, nonché i tre esodi subiti dagli italiani di Dalmazia che nell'arco di 150 anni hanno trasformato una maggioranza italiana in una modesta minoranza, in gran parte sparsa nel mondo.

Il pubblico è invitato ad intervenire

scarica l'invito

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

I Giovani della Lega nazionale

 

 

Vuoi partecipare alle nostre attività? Vuoi collaborare con la Lega nazionale? Ha i voglia di portarci le tue idee, di mettere a frutto le tue capacità?

 

carto3pic

 

Il gruppo Giovani (18 ai 35 anni) si incontra

presso la sede di Via Donota 2

scrivici o chiamaci!