Grigioverde: il negazionismo va fermato!

Stampa

La Federazione Grigioverde di Trieste, per voce del suo presidente gen. Riccardo Basile, ha emesso in data odierna un comunicato stampa in merito all'emergenza del fenomeno negazionista che è stato inoltrato ai media ed alle massime cariche dello stato e che pubblichiamo integralmente di seguito:

IL NEGAZIONISMO SULLE FOIBE VA FERMATO !

La Federazione delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma “Grigioverde” di Trieste (fondata nel 1949 dall’Eroe della 1^ G. M. Guido Slataper)

DENUNCIA il diffondersi di iniziative tese a distorcere la realtà di quanto accaduto al confine orientale negli anni dal 1943 al 1947 a danno della popolazione italiana di Trieste, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia.

CONDANNA le azioni ideate e promosse per inconfessabili finalità da sedicenti storici in palese offesa della Memoria dei Martiri delle Foibe e della tragedia dell’Esodo.

CHIEDE che la Legge che ha istituito il Giorno del Ricordo (n. 92 del 30 marzo 2004) sia fatta rispettare, disponendo, nel merito, l’adozione dei provvedimenti ritenuti più opportuni.

CONDIVIDE le posizioni assunte dall’Unione degli Istriani e dalla Lega Nazionale al cui fianco si schiera senza riserve.

Il Presidente
Gen. Riccardo Basile