ANCORA I CRETINI DI FERRAGOSTO : DANNEGGIAMENTI AL SACRARIO DELLA FOIBA DI BASOVIZZA

Stampa

L’avv. Paolo Sardos Albertini, Presidente della Lega Nazionale e del Comitato per i Martiri delle Foibe, ha denunciato che , dopo l’imbrattamento dei giorni scorsi alla Foiba di Monrupino, nella notte tra il 19 e il 20 agosto u.s., al Sacrario della Foiba di Basovizza – Monumento Nazionale è stato commesso un nuovo grave atto : è stata asportata la lampada votiva collocata sul cippo di Tristano Alberti che riproduce lo spaccato della Foiba.

Il ripetersi di questi atti sacrileghi nei confronti della memoria delle vittime delle Foibe è indice del perdurare, in certi ambienti, di residue mentalità che, a voler essere benevoli, vanno inquadrate nella categoria dei “cretini”.

L’avv. Sardos ha denunciato il furto ai Carabinieri e ha segnalato il grave episodio alle competenti autorità comunali.

Ove la lampada asportata non dovesse essere recuperata, la Lega Nazionale si riserva di provvedere alla sua sostituzione promuovendo, a tal fine, una pubblica sottoscrizione.

In merito all’imbrattamento della Foiba di Monrupino, il Presidente della Lega Nazionale e del Comitato per i Martiri delle Foibe ringrazia le autorità comunali per il pronto intervento per rimuovere la stella rossa e le altre scritte ingiuriose.

lampada_votiva