Esuli e rimasti, primo giornale insieme

Stampa
E’ un NUMERO SPECIALE della rivista La Voce di Fiume – La Tore, quello nato a conclusione del primo incontro SEMPRE FIUMANI, svoltosi nel giugno scorso nella città del Quarnero con la partecipazione di alcune centinaia di esuli da tutto il mondo, accolti dai soci della Comunità degli Italiani all’interno di palazzo Modello. Una festa, un’occasione importante, un modo per ritrovare le radici o comunque capirne la provenienza. Alla conclusione di tre giornate davvero importanti con messe, convegni, spettacoli, incontri ufficiale, concerti, mostra, dibattito e tant’altro, si è deciso di lanciare una sfida: realizzare un giornale doppio con tutte e due le testate, di esuli e rimasti. Ambedue con una lunga tradizione alle spalle, con tirature importanti che le vedono protagoniste in tutto il mondo laddove vive ed opera una comunità fiumana, dall’Australia, all’Argentina, dal Canada e gli USA al Sudafrica. Per non parlare dell’Europa, e poi di quasi tutte le regioni italiane, la Slovenia e la Croazia. La rivista doppia, presentata qualche settimana fa a Fiume, ora viene illustrata alla realtà triestina nel corso di un incontro che si svolgerà giovedì 21 novembre con inizio alle ore 18, in via Donota 2 (terzo piano), grazie alla collaborazione tra la Lega Nazionale con la sua Sezione di Fiume, l’Associazione Libero Comune di Fiume in Esilio – Redazione La Voce di Fiume, la Comunità degli Italiani di Fiume – Redazione La Tore. Alla serata saranno presenti i massimi esponenti dei soggetti coinvolti: Guido Brazzoduro, Rosa Gasparini, Rosanna Turcinovich Giuricin, Roberto Palisca, Paolo Sardos Albertini. Ai presenti sarà consegnata una copia omaggio del giornale.