IL COMPAGNO REVISIONISTA

Stampa

 

Errare umanum est, perseverare diabolicum?

Il "compagno revisionista" non demorde. Rifiuta il suggerimento di una sana autocritica e persevera, con dovizia di parole, a prendersela con D'Annunzio, nonché con Gramsci e con Lenin.
Una piccola citazione manzoniana "povero untorello, non sarai tu quello che spianti Milano".

Paolo Sardos Albertini