• 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Caro Rudi,

a nome della Lega Nazionale e mio personale, con grande grande soddisfazione, sono a porgerti vivissime felicitazioni per lo straordinario risultato raggiunto e per la Tua elezione a Sindaco della città di Gorizia.

Sono certo non mancheranno occasioni di incontro e di attività condivise con una città e un territorio nel quale, il Sodalizio che mi onoro di presiedere, ha profuso negli anni e con tanta passione la propria opera civile a favore della collettività.

Un abbraccio fraterno, caro Sindaco, e un augurio di buon lavoro!

Con i migliori saluti.

Paolo Sardos Albertini

FAUSTO BILOSLAVO ALLA LEGA NAZIONALE

La sede della Lega era letteralmente strapiena per accogliere Fausto Biloslavo.
Il noto «giornalista di guerra» era stato invitato dall'Associazione Pro Patria e dalla Lega Nazionale per trattare il tema «Sirte e Mosul le capitali del “Califfo” crollano».
Biloslavo, come suo solito, ha proposto all'uditorio il frutto di sue dirette esperienze sul campo, ha parlato non per sentito dire, ma per avere visto direttamente, i prima persona, la realtà delle cose.
In tal senso è estremamente significativo che egli abbia fatto una esplicita affermazione: il Califfato sta perdendo le due sue capitali, Mosul e Sirte.


I "Ragazzi del '53" ricordati all'Università

L'iniziativa era del Gruppo universitario «Noi, Oltre!» ed aveva come titolo «Novembre 1953 Trieste insorge»
L'incontro si è tenuto giovedì 24 novembre nella prestigiosa Aula Bachelet della sede centrale dell'Università degli Studi di Trieste.
La presentazione dell'incontro recitava testualmente come segue:
«Novembre 1953. Trieste è ancora sotto il governo militare alleato e rischia l'annessione alla Jugoslavia. Nella ricorrenza di San Giusto ci sono manifestazioni popolari per l'italianità e la libertà di Trieste. Molti sono studenti. La repressione della polizia è brutale. Negli spari sulla folla muoiono sei manifestanti tra cui il quindicenne Pietro Addobbati e l'universitario Francesco Paglia. Saranno ricordati come i ragazzi del '53. Nell'ira per le uccisioni scoppiano tumulti di rivolta in tutta Trieste. La città passerà sotto l'amministrazione italiana solo un anno dopo.»


Geraldine Chaplin, figlia primogenita di Charlie Chaplin, è arrivata a Trieste per le riprese di “Rosso Istria – I giorni della vergogna”, il film scomodo che racconta la storia di Norma Cossetto e le persecuzioni partigiane.

La pellicola racconta la storia di Norma Cossetto, giovane studentessa istriana che, nel 1943, è stata gettata nella foiba di Villa Surani dai partigiani jugoslavi.

LEGGI TUTTO su Il Giornale

 

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

I Giovani della Lega nazionale

 

 

Vuoi partecipare alle nostre attività? Vuoi collaborare con la Lega nazionale? Ha i voglia di portarci le tue idee, di mettere a frutto le tue capacità?

 

carto3pic

 

Il gruppo Giovani (18 ai 35 anni) si incontra

presso la sede di Via Donota 2

scrivici o chiamaci!