Libri a 60 anni dai moti del '53

"La Lega Nazionale e i ragazzi del '53"

Paolo Sardos Albertini e Piero Delbello, Edizioni Mosetti, Trieste 2013. ISBN: 9788890267422


"Gli ultimi martiri del Risorgimento"

Michele Pigliucci, Edizioni Mosetti, Trieste 2013. ISBN: 9788890267413.


I libri sono facilmente reperibili a Trieste e a Roma, oppure possono essere richiesti alla Lega Nazionale

(040.365343 - leganazionaletrieste@libero.it )

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

Foiba di Basovizza

 

Centro di Documentazione

presso la

Foiba di Basovizza

tutte le informazioni: www.foibadibasovizza.it

 

il Centro di Documentazione è aperto :
da Marzo a Giugno tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00

da martedì 1 luglio 2014 fino al 31 gennaio 2015 dalle ore 10 alle ore 14, chiuso il mercoledì.

 

 

Per informazioni e prenotazioni di visite guidate

telefonare al n. 040-365343

o mandare una e-mail al seguente indirizzo: info@leganazionale.it

 

Grande Guerra

Pagina principale Storia e vicende Identità e Nazione

Proponiamo l'importante intervento alla Camera dell'on. Roberto Menia, socio e dirigente della Lega Nazionale:

Signor Presidente, colleghi, è nozione comune e condivisa quella che, inizialmente, era solo una deduzione delle ricerche filologiche e cioè che la lingua contiene tutti gli elementi qualificanti la storia e l'identità del popolo che la parla.

Nell'articolazione del linguaggio non vi è soltanto l'espressione del pensiero in termini comprensibili, ma vi si condensano esperienze, relazioni, contatti, abitudini, vicende, aspirazioni e creazioni che, nel loro insieme, rappresentano l'evoluzione secolare di una comunità cioè la sua identità nazionale.

La lingua non si limita ad essere un addendo del processo aggregante di una nazione, ma la storia della lingua consente di ricostruire la storia dello spirito che informa di sè l'ascesa di un popolo verso la nazione.

Data la stretta connessione tra lingua e nazione, possiamo affermare che, dove c'è unità linguistica, c'è unità nazionale.

L'Italia è uno dei pochi paesi occidentali, in cui la Costituzione non prevede espressamente il riconoscimento della lingua nazionale come lingua ufficiale dello Stato ed è questo un vuoto che va colmato per una pluralità di motivi.

Leggi tutto...

La mia non sarà, non intende essere una vera e propria relazione. Sarà piuttosto è un contributo per proporre alcune personali considerazione su questo argomento. Fondamentalmente ciò su cui vorrei soffermarmi è il tema della identità; cercare cioè di capire quale significato, quale valenza possa avere questo tema, oggi e nel futuro più o meno ravvicinato.

Cosa si intende per identità? Sappiamo abbastanza chiaramente cosa significhi questo concetto, se rapportato alla singola persona, cioè un insieme di dati, di consapevolezze, di autocertezze che ci fanno sentire ciò che siamo, quel qualcosa che ci individua nella nostra specificità.

Se l'identità è importante per ciascun individuo lo è però anche per una collettività, per una comunità di persone, perché questo dato gioca in maniera determinante nel far sì che la comunità sia quello che è, nel far sì che venga avvertita per ciò che è, nel far sì che ciascuno di noi si senta parte di essa, proprio perché partecipe di tale identità comunitaria.

Leggi tutto...

La mia non sarà, non intende essere una vera e propria relazione. Sarà piuttosto è un contributo per proporre alcune personali considerazione su questo argomento. Fondamentalmente ciò su cui vorrei soffermarmi è il tema della identità; cercare cioè di capire quale significato, quale valenza possa avere questo tema, oggi e nel futuro più o meno ravvicinato.

Cosa si intende per identità? Sappiamo abbastanza chiaramente cosa significhi questo concetto, se rapportato alla singola persona, cioè un insieme di dati, di consapevolezze, di autocertezze che ci fanno sentire ciò che siamo, quel qualcosa che ci individua nella nostra specificità.

Leggi tutto...

Alla "Nazione tra passato e attualità" l’Osservatorio Adriatico della Lega Nazionale ha dedicato nella scorsa primavera un ciclo di conferenze, che - come si ricorda – venne organizzato in aprile e maggio presso il Liceo Dante.

Leggi tutto...

1. Eurofideisti

Siamo abituati a sentir parlare di “euroscettici”, categoria ripetutamente bollata dai politici e dai mezzi di comunicazione (curiosamente sembrerebbe che, nei confronti dell’Europa, il massimo concesso sia lo scetticismo, mai e poi mai la contrarietà); esiste però anche la categoria degli “eurofideisti”, coloro cioè che, nel rapportarsi all’Europa, fondano le proprie convinzioni piuttosto che sulla nuda realtà dei fatti, su quella maggiormente entusiasmante del proprio personale atto di fede, sul loro credere in un futuro certo e radioso del progetto europeo.

Leggi tutto...