LEGA NAZIONALE 
Nuova sconfitta per la Lega Nazionale ai supplementari, arbitraggio negativo
Lega Nazionale basket - marzo 2006

Ribadire quanto sto per scrivere è dovere morale, oltre che per onestà intellettuale: il penultimo posto della Lega, le tante sconfitte per pochi punti o ai supplementari non sono mai figlie di un arbitraggio ma di una serie di fattori concomitanti negativi, quindi è giusto dire che anche l'ultima sconfitta ai danni degli Skycreapers per 69 a 68 dopo un tempo supplementare deve essere ascritta fra le negatività in seno a una stagione insufficiente.

Posto tutto ciò, è pura constatazione lo "Tsunami" arbitrale che da qualche giornata si abbatte sulla squadra di Pocecco; eccettuata la larga vittoria contro la Libertas, nella sconfitta di misura contro il Nobasket e nelle altre due all'overtime contro Ferroviario e Sky, l'incidenza delle "giacchette grigie" è stata indiscutibile; nell'ambiente non è mistero il fastidio atavico che si trascina dietro la Lega nella stanza dei bottoni, curioso però è l'accanimento continuo.

La cronaca della partita recita un primo tempo dalle realizzazioni col contagocce, il 22 a 20 per i padroni di casa racconta più di ogni altra cosa la sterilità nell'andare a canestro di entrambe, prevalentemente in difesa a zona.

La Lega è sorretta nella prima parte da un preciso Fabio Piccolo, messo in quintetto base, e dalle penetrazioni di Claudio Stefani. Gli Sky presentano nei primi cinque l'ex dal dente avvelenato Beppe Imbesi, ma soprattutto un reparto lunghi, dal tonnellaggio e dall'incidenza notevole, con Trevisan e Volpe su tutti.

La ripresa non cambia di molto sul piano dello spettacolo sui 28 metri, anche se c'è da registrare l'allungo sensibile degli Sky, bravi a sfruttare una "zona franca" lasciata dai ragazzi di Pocecco oltre l'arco, piazzando una serie di triple letali. La gestione di una squadra in confusione è quasi sempre riscontrabile nell'incapacità di trovare un filo logico nel gioco, e la Lega non fa eccezione; forzature ed errori portano ad uno svantaggio pesante oltre la doppia cifra.

Se c'è però una caratteristica, forse l'unica positiva di quest'anno di Calcina e soci, è la capacità comunque di riagganciarsi nel punteggio e portare l'equilibrio fino alla fine; si arriva quindi al solito finale thrilling, ove Baldini ha la palla per vincere ma la spegne da tre punti sul ferro.

Il supplementare, dopo un allungo di 7 punti per gli Sky, riscopre l'ennesima rimonta clamorosa Lega, propiziata da Basile e da una bomba di Stefani; dal meno uno ritrovato si passa al meno uno come votazione arbitrale; gli errori di fine tempo regolamentari passati in cavalleria, tornano con maggior fragore nel finale di partita; un "fuoricampo" di un giocatore degli Sky non visto e due secondi finali regalati alla storia sono la conclusione più cervellotica del match, 69 a 68 fra polemiche e giuste strette di mano con chi ha vinto, e chi vince ha sempre ragione.

Prossimo turno di quelli improbi, contro chi detiene il primato insieme al Fuoricentro di coach Colusso, cioè il Cicibona.

Venerdì 25 Marzo, ore 21 e 15 palestra di Aurisina:

LEGA NAZIONALE - CICIBONA

Raffaele Baldini