• +39 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Corsa del Ricordo 2021

Corsa del Ricordo 2021

Segnaliamo a questo link l'articolo dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia con il resoconto della Corsa del Ricordo 2021, svoltasi oggi, domenica 6 giugno, e organizzata anche con la collaborazione della Lega Nazionale. Buona lettura. 

Foto di copertina tratta da: www.corsadelricordo.it


 
Aperture straordinarie

Aperture straordinarie

Si comunica che in occasione della Festa della Repubblica italiana, mercoledì 2 giugno 2021, sono state programmate le seguenti aperture straordinarie:

- Civico Museo del Risorgimento: aperto dalle 10 alle 17;

- Centro di Documentazione della Foiba di Basovizza: aperto dalle 10 alle 18.


     
Nuove chiusure

Nuove chiusure

La Lega Nazionale informa i Signori visitatori che il Centro di Documentazione della Foiba di Basovizza e il Museo del Risorgimento saranno chiusi al pubblico a partire da lunedì 8 marzo 2021 fino a nuove disposizioni, ai sensi di quanto disposto dal DPCM del 3 marzo 2021.


 
Museo del Risorgimento - intervista allo storico

Museo del Risorgimento - intervista allo storico

La Lega Nazionale, su incarico del Comune di Trieste, gestisce il Centro di documentazione della Foiba di Basovizza e il Civico Museo del Risorgimento e Sacrario Oberdan.

Perché è importante andare a visitare ai Musei? E a voi manca quanto a noi poter ammirare cimeli, cartine storiche e altri reperti sulla nostra storia?

Su questo tema ne parliamo con il nostro Diego Redivo, storico e dirigente del nostro Sodalizio


 

DOPOSCUOLA GOCCE D’INCHIOSTRO

Il doposcuola “Gocce d’Inchiostro” riprende la propria attività per aiutare gli studenti nello svolgimento dei compiti e nello studio. 

 

Particolare attenzione viene rivolta ai bambini e ai ragazzi con DSA-Disturbo Specifico Apprendimento.

 

Le lezioni si svolgono da lunedì a venerdì con orario 14.30 - 18.00 presso la sede di via Donota 2, terzo piano.

 

Per informazioni e iscrizioni, dalle 9.00 alle 12.00 (da lunedì a venerdì):

  • Sede di via Donota 2terzo piano
  • Tel. 040 365343 
  • E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

Nuovi orari di apertura per il Museo del Risorgimento e il Sacrario Oberdan

 

Il Museo del Risorgimento e il Sacrario Oberdan sono stati affidati, con apposita convenzione, alla Lega Nazionale.

I nuovi orari di apertura, a partire dal 28 giugno 2018, saranno i seguenti:

Giovedì – venerdì – sabato – domenica dalle ore 10.00 alle ore 17.00.

Per informazioni e prenotazioni di visite guidate, rivolgersi alla Lega Nazionale: 040.365343, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 


 
Video - Convegno in ricordo di William Klinger

Video - Convegno in ricordo di William Klinger

Le innovative ricerche storiografiche di William Klinger, prematuramente scomparso a New York l’anno scorso, ed il clima di terrore che si è vissuto a causa dell’incombere del regime di Tito a Trieste fino al ritorno dell’Italia il 26 ottobre 1954 sono stati gli argomenti al centro della Giornata di studi che il Comitato 10 Febbraio, in collaborazione con la Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, la Società di Studi Fiumani e l’Associazione Radici nel Mondo e la Lega Nazionale, ha organizzato giovedì 27 ottobre 2016 presso la propria sede, ospitata dalla Fondazione Spirito.

I lavori sono stati introdotti dal presidente nazionale del C10F, Michele Pigliucci, il quale ha ricordato la sterminata produzione di Klinger e come il suo ultimo intervento si sia svolto proprio nell’ambito del convegno “E se tornano i Titini?” organizzato dalla Lega Nazionale per commemorare i 60 anni del ritorno dell’Italia a Trieste, e dal professor Giuseppe Parlato, presidente della Fondazione Spirito, che si è detto lieto di presentare al pubblico romano quest’importante figura di ricercatore appassionato di storia del confine orientale italiano.

leggi tutto dal sito del Comitato 10 Febbraio

 


 

Giorno del Ricordo: la Lega Nazionale al Consiglio regionale della Toscana

dal sito della Regione Toscana

Giorno del Ricordo: Rossi, dalla Toscana un esempio di convivenza civile

Il presidente della Giunta regionale nel suo intervento ha ricordato la solidarietà della città di Livorno, che accolse circa mille esuli dalmata-istriani, vittime della persecuzione della Jugoslavia di Tito

Firenze – “Tra il 1947 e il 1956 la città di Livorno accolse circa mille esuli dalmata-istriani, dando prova di grande solidarietà verso le vittime della persecuzione della Jugoslavia di Tito. E ciò avvenne in una città poverissima, dove il dare aiuto a cittadini non livornesi poteva apparire criticabile, e in una città ‘rossa’, dove gli italiani costretti all’esodo istriano erano guardati col sospetto d’essere fascisti. Eppure non si registrò nessun atto di violenza e nessuna contestazione”. Lo ha ricordato il presidente della Regione, Enrico Rossi, intervenendo in chiusura della seduta solenne del Consiglio regionale celebrata in occasione del Giorno del Ricordo. Rossi ha citato l’esempio di Livorno, “perché esso rappresenta in concreto lo spirito di convivenza civile che da sempre contraddistingue la Toscana”. Convivenza civile e memoria condivisa sono i due principi a cui Rossi ha fatto più volte riferimento nel corso del suo intervento, all’inizio del quale ha affermato che il Giorno del Ricordo è il momento in cui “prendiamo atto che si è finalmente aperta una discussione che vuole ricordare le vittime delle Foibe e dell’esodo dalmata-istriano e i loro congiunti. È il momento in cui vogliamo riconoscere la sofferenza delle vittime e dei loro cari e in cui vogliamo rendere onore a questo dolore”. Rossi, parlando della necessità di conoscere il recente passato per incentivare la crescita della vita pubblica e dare un contributo alla vita democratica del futuro, ha definito le Foibe “una violenza cieca”, che merita “la nostra totale esecrazione, esattamente come tutte le stragi e le violenze da qualsiasi parte esse siano state condotte, senza tentennamenti e senza fare distinzioni ideologiche”. Per questo ha citato la Costituzione italiana che afferma “i diritti intangibili di ogni individuo” e che “sancisce il rispetto dell’altro”. “Ai giovani – ha aggiunto – dovremo porre questa riflessione, affinché, superata finalmente la stagione delle ideologie, si apra la stagione della speranza”. La seduta solenne si è chiusa con l’esecuzione dell’inno nazionale. (lm)


 

Pagina 1 di 2

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

Lega Nazionale

Lega Nazionale - fondata nel 1891

via Donota 2 - Trieste

info@leganazionale.it

tel. +39 040365343

Accesso utenti

Lega Nazionale - Trieste - Via Donota 2 - CF 80018070328