Foiba di Basovizza

 

Centro di Documentazione

presso la

Foiba di Basovizza

tutte le informazioni: www.foibadibasovizza.it

 

la Foiba di Basovizza
è un monumento all'aperto, senza quindi limiti di orari.
il Centro di Documentazione
marzo/giugno dalle 10 alle 18 - aperto tutti i giorni

luglio/febbraio dalle 10 alle 14 - chiuso il mercoledì, Natale e Capodanno

ingresso gratuito
 

 

Per informazioni e prenotazioni di visite guidate

telefonare al n. 040-365343

o mandare una e-mail al seguente indirizzo: info@leganazionale.it

 

Libri a 60 anni dai moti del '53

"La Lega Nazionale e i ragazzi del '53"

Paolo Sardos Albertini e Piero Delbello, Edizioni Mosetti, Trieste 2013. ISBN: 9788890267422


"Gli ultimi martiri del Risorgimento"

Michele Pigliucci, Edizioni Mosetti, Trieste 2013. ISBN: 9788890267413.


I libri sono facilmente reperibili a Trieste e a Roma, oppure possono essere richiesti alla Lega Nazionale

(040.365343 - leganazionaletrieste@libero.it )

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

Grande Guerra

Pagina principale Chi siamo Sezione di Gorizia Gorizia, Ricerche storiche della Lega Nazionale

gorizia-1946-4a170La Lega Nazionale di Gorizia ha da poco portato a compimento una missione di estrema importanza per la memoria storica della nostra città.

 

Il sottoscritto, Presidente del sodalizio, ha infatti organizzato la trasferta a Roma per recarsi in visita agli Archivi Centrali di Stato ed a quelli del Ministero degli Affari Esteri assieme al Dott. Ivan Buttignon per dare finalmente ai nostri concittadini molte risposte che storici e ricercatori non sono stati in grado di fornire anche dopo la desecretazione dei documenti avvenuta fin dal 1996 (50 anni dopo il tragico periodo storico che ha sconvolto la nostra città).

 

L'obiettivo è stato raggiunto grazie al supporto operativo del Senatore Alessandro Maran ed il suo staff che ci hanno aperto la strada degli Archivi ed al contributo del Comune di Gorizia alla trasferta stessa.

Dopo giorni di intense ricerche siamo rientrati a Gorizia con oltre mille documenti fotografici molti del tutto inediti. Ritrovati anche, non solo i documenti sulle foibe apparsi anche in un libello pubblicato ultimamente senza citare riferimenti ai fascicoli dell'archivio e chi abbia procurato gli stessi, ma molti altri relativi a questo oggetto. Ritrovate le liste dei deportati prelevati e di quelli rientrati a Gorizia che permetteranno finalmente di chiudere le polemiche sul monumento al Parco della Rimembranza, centinaia di documenti inerenti testimonianze e rapporti sulle violenze subite dagli italiani nel periodo 1943-1946 e tante altre informazioni di primaria importanza.

 

 

Il lavoro per riordinare l'archivio richiederà qualche mese e ad opera ultimata le informazioni saranno divulgate alla comunità previo conferenze che la Lega Nazionale intende svolgere sul territorio.

Verosimilmente la prima data nella quale si citeranno le prime informazioni inedite sarà ovviamente non a caso il 10 Febbraio, Giorno del Ricordo.

 

Intendo ringraziare pubblicamente il Dott. Ivan Buttignon, senza il quale questo lavoro di ricerca non sarebbe stato possibile, ed anche il Dott. Lorenzo Salimbeni della Lega Nazionale di Trieste che ha collaborato alla ricerca.

 

Dichiaro che verranno apportati ai documenti soltanto alcuni omissis relativi a nomi di "colpevoli" perché non è intenzione della Lega Nazionale creare danno a chicchessia ma esclusivamente dare un contributo decisivo alla scoperta della verità storica.

 

Mi chiedo come sia possibile che in questi 19 anni dopo la desecretazione ricercatori e storici non abbiano reperito e divulgato questi documenti anche se cresce forte il sospetto che invece siano già in loro possesso ma che abbiano fatto di essi uso di interesse privato atto a dare visibilità a loro pubblicazioni e/o conferenze fornendo informazioni a "spizzichi e bocconi". Proprio per evitare che questo si ripeta la Lega Nazionale si renderà disponibile a produrre le documentazioni ufficiali a chiunque fosse interessato o in alternativa fornendo le "coordinate" per ritrovare gli originali.

 

Concludo dichiarando che con questa documentazione potremo finalmente chiudere la bocca a coloro che continuano ad infangare la storia italiana di Gorizia ed i suoi martiri.

 

Lega Nazionale Gorizia

Il Presidente Luca Urizio